Contenuto principale

Messaggio di avviso

Comunicati

Biblioteca del Centro Documentazione Donna

LOGO 2018

via Terranuova 12/b - Ferrara

mercoledì 16 gennaio 2019

ore 17

Maria Calabrese

dialogherà con

Lucia Boni

autrice del testo

Custode di dune

Un dialogo per due voci in tre scene

(Campanotto Ed.2018)

 

INTERMEZZI MUSICALI

a cura di

Chiara Galdiolo

 

Biblioteca del Centro Documentazione Donna
logo cdd
via Terranuova 12/b – Ferrara

giovedì 10 gennaio 2019

ore 18

Margherita Giacobino
parla del suo romanzo
L’età ridicola

 

Una vecchia quasi novantenne vive sola in un appartamento nel centro di Torino, in compagnia dei ricordi di Nora, la donna che ha amato più di se stessa e che è morta da più di un decennio. Ora ha solo due creature di cui prendersi cura, Veleno, il felino matusalemme, e la dolce Malvina, l'amica di tutta la vita, che vede procedere a piccoli passi incerti sui  sentieri della demenza. Le sue giornate sono cadenzate dalla presenza di Gabriela, giovane governante proveniente da un Paese dell'Est.

Il libro è una dichiarazione d'amore per la vita. La vita per quello che è, più che mai in questo nostro tempo orfano di ogni possibile sol dell'avvenire, intento a fare i conti con ciò che resta  dopo la rinuncia a credere in un senso delle cose, divino o umano che fosse.

Il ridicolo del titolo può riferirsi all'età della vecchia o alla nostra epoca, in ogni caso il ridicolo è il sentimento di ilarità che meglio di altri può proteggerci davanti all'assurdo ed è il più consigliabile da coltivare per fare i conti con la vita stessa.

 

Margherita Giacobino,  da Un'americana a Parigi (pubblicato nel 1993 con lo pseudonimo di Elinor Rigby e  ripubblicato nel 2018 da Il dito e la luna) e Casalinghe all'inferno, del 1996, seguiti da altri sei romanzi (di cui La morte giovane, pubblicato con lo pseudonimo di Rita Gatto) fino a questo L’età ridicola del 2018 si è affermata come una delle scrittrici più apprezzate e amate da un pubblico non solo lgbt. Tradotta in numerosi paesi è autrice anche di saggi sulla letteratura lesbica e curatrice di una collana della casa editrice Il dito e la luna.

 

La presentazione è organizzata in collaborazione con Arcilesbica Ferrara

 

Biblioteca del Centro Documentazione Donna

logo cdd
via Terranuova 12/b – Ferrara

venerdì 7 dicembre 2018

ore 18


Eleonora Rossi
Diario di una peccatrice

Dialoga con l'autrice Giovanna De Simone
Canzoni interpretate da Laura Raimondi

 

“Diario di una peccatrice” è un racconto in versi: la parabola di una riconciliazione con la Vita. Un percorso al femminile, dalla delusione alla rinascita: l'io narrante Maddalena azzera la rabbia, frantuma i modelli ideali e le «celle di cristallo», per iniziare «il lavoro di diventare se stessa». «Io non dico mai bugie. Le scrivo». In bilico tra l'immaginare e il vivere, le pagine di diario oscillano tra ragione e sentimento, tra menzogna e parola vera. Perché nel conflitto – nei suoi movimenti sistole e diastole - è il battito dell'esistenza. Che cosa è “peccato”?  
Il vero peccato è la perfezione, l'ordine immobile delle cose («Lascia cantare/ all'Oceano/ la favola del/ per sempre»). L'esistenza autentica è ascolto del desiderio, comprensione, cambiamento. «Il mio peccato è bellissimo», sorride la voce poetica: «Il mio peccato è la Vita».
«La legge che più conta – scrive Massimo Recalcati - è la Legge del proprio desiderio, la Legge dell'amore. Decidi, scegli, assumi la tua vita, non lasciarti intrappolare da una soluzione facile, non rinunciare alla tua libertà». Libertà di sospendere il giudizio, di uscire da una vita “perfetta”, raggelata dalle definizioni, dalla paura di sbagliare e di soffrire. Nemmeno la sofferenza è per sempre. «Continua ad amare» è l'assoluzione, ma anche la soluzione. Solo il perdono – degli altri ma soprattutto di sé – alleggerisce il cammino.

 

Eleonora Rossi è nata a Ferrara nel 1971. È insegnante, autrice e giornalista. Collabora con «Il Resto del Carlino» e altre testate giornalistiche, è direttrice responsabile della rivista «l'Ippogrifo» e autrice del libro “Le sette vite di Penelope” (LietoColle, 2012). Sue composizioni sono presenti in antologie poetiche e la sua scrittura è stata apprezzata in numerosi concorsi letterari. Nel 2017, dopo aver vinto il Premio Cet, si è diplomata al Corso per Autori della scuola di Mogol.

Giovanna De Simone, è nata a Parma nel 1971, è operatrice al Centro Donna Giustizia di Ferrara e autrice del libro “Avanti il prossimo. Storie di ordinaria prostituzione” (2016). Dal 2015 pubblica sul sito www.tinasimone.it

Laura Raimondi è nata a Milano nel 1990. Cantante, autrice e attrice, a 11 anni viene accettata al Conservatorio di Milano Giuseppe Verdi e debutta all’Auditorium di Milano nel Coro delle Voci Bianche, sotto la direzione del M° Chailly. Due anni più tardi si appassiona alla musica leggera e inizia a studiare con Ginetta Tarenzi, vocal coach di Mia Martini, Alexia e Massimo Ranieri. È diplomata in recitazione presso il Teatro Carcano e in canto moderno presso il CPM di Franco Mussida. Dal 2012 si perfeziona con il Maestro Zappatini. Nel 2014 pubblica il suo primo album “Cabaret macabro” e con il conseguente tour e spettacolo teatrale “Cabaret macabro – Sei personaggi in cerca di cantautore”, si esibirà nei principali teatri italiani, raccogliendo il plauso di artisti quali Francesco Renga ed Elio Fiorucci.