Contenuto principale

Messaggio di avviso

Ciclo di conferenze tenute da Daniele Lugli su alcune donne di Ferrara.

Il primo incontro si è tenuto lunedì 29 febbraio 2016 sulla figura di Alda Costa

Alda Costa è stata una grandissima insegnante italiana, nata a Ferrara il 26 gennaio 1876. Aderiva all’ala riformista del Partito socialista, collaborava all’organo di stampa Pensiero socialista e nel 1913 ne fondò uno nuovo: Bandiera socialista.
Nel 1916 venne eletta responsabile per la provincia di Ferrara della propaganda per la pace e dell'organizzazione femminile del partito.
Nel suo operato dominava la convinzione che fosse la scuola lo strumento più importante per formare le classi lavoratrici, e insistette sul carattere laico dell’istruzione.
Con l’avvento del fascismo, Alda Costa si batté con ardore contro il movimento di Mussolini, e collaborò con Matteotti. Il regime, infatti, la arrestò più volte.
Il 15 novembre 1943 fu rinchiusa nelle carceri di Copparo, dove fu ricoverata per leucemia nel locale ospedale. Qui morì il 30 aprile 1944.
Alda non tradì mai né i suoi compagni, né i suoi ideali.